I forni a campana sono usati per la ricottura di nastri di lamiera e bobine di tondino

Perché la ricottura in campana

La ricottura in campana è un tipo di ricottura che deriva il suo nome dalla forma del forno utilizzato durante il processo. La campana di riscaldo, riscalda i lotti di metallo che sono posti su una base, racchiusi da una storta interna e coperta dal forno. Un carroponte viene solitamente utilizzato per caricare la base e spostare l'attrezzatura - quando il forno è appeso al gancio del carroponte, sembra una campana. La base è la fonte di convezione e il metodo principale di trasferimento del calore alla carica.

La copertura interna sigilla la carica nell'atmosfera desiderata e protegge la carica dal calore diretto dei bruciatori. Questo permette di mantenere i contaminanti fuori dall'atmosfera di ricottura, previene i cambiamenti chimici ed elimina la formazione di ossidi e fuliggine sul metallo. Il forno porta la carica alla temperatura desiderata per consentire che si verifichino le trasformazioni metallurgiche desiderate.

Il riscaldo può essere a gas diretto, tangenziale, in tubi radianti o elettrico. Dopo il trattamento termico, il raffreddamento viene eseguito rimuovendo il forno, lasciando la storta interna in posizione per mantenere l'atmosfera protettiva attorno alla carica. Se si desidera una finitura brillante, il metallo deve essere raffreddato pressoché fino a temperatura ambiente prima di esporre il metallo all'aria. In questo caso, viene utilizzato un altro apparecchio: un dispositivo di raffreddamento forzato. La campana di raffreddamento sostituisce la campana di riscaldo alla fine del ciclo di riscaldamento e utilizza l'aria e talvolta l’acqua per accelerare il raffreddamento della storta e quindi, indirettamente della carica.

Il riscaldo può essere a gas diretto,
tangenziale, in tubi radianti o elettrico

I principali vantaggi di un forno di ricottura a campana sono:

Ottima uniformità della temperatura
Qualità del prodotto elevata e costante
Alta manutentabilità, e durabilità nel tempo
Buona produttività, in rapporto allo spazio occupato
Bassi costi operativi
Alta efficienza con possibilità di recupero termico
Riduzione delle operazioni di gestione e movimentazione materiale
Preserva l’ambiente : poca rumorosità e basse emissioni

I forni a campana sono usati per ricottura di nastri di lamiera e bobine di tondino. I forni progettati per nastri sono generalmente di configurazione “singola pila”. Il diametro di base si adatta alla bobina centrata sulla ventola di base. I nastri sono impilati uno sopra l'altro, separati da piastre con funzione di convettori. L'atmosfera circolata scorre verso l'alto lungo i lati e indietro verso il ventilatore attraverso il centro della bobina.

Per ricottura della vergella di filo, le bobine devono prima essere posizionate su un supporto (aspo), che viene quindi caricato sulla base del forno. I forni progettati per il filo sono generalmente a configurazione di pila multipla. Ciò richiede una base più grande, rendendo i forni di ricottura del filo corti e larghi rispetto alla controparte dei nastri. Come un forno per nastri, il flusso di convezione sale sui lati e verso il centro. Per i sistemi a più pile, viene utilizzato un plenum (o camicia) sopra il diffusore per indirizzare tutto il flusso verso la parete interna del coperchio e fornire un percorso di ritorno per il flusso verso la grande ventola di convezione centrale.

TORNA SU

Questo sito utilizza i cookie. Confermando l'accettazione dai il consenso all'utilizzo dei cookie in conformità con le nuove disposizioni del GDPR 2016/679 relativo alla protezione delle persone fisiche. Leggi l'informativa

IMPOSTAZIONI COOKIES

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookie. Controlla i cookies attivi .

Decline all Services
Accept all Services